Estate Ragazzi

Cari genitori,

vi scriviamo per dare risposta alla domanda che tanti ci hanno posto: “Ma si farà estate ragazzi?”.

Abbiamo aspettato fino all’ultimo per vedere se si prospettavano regole per i centri estivi che permettessero, pur con restrizioni, un’attività simile ad estate ragazzi. Come sapete, la forza di estate ragazzi è il coinvolgimento degli animatori delle scuole superiori e il mescolare tanti bimbi e ragazzi di diverse età.

Le regole decise dalle istituzioni per i centri estivi sono molto restrittive, ad esempio:

– è tassativamente richiesto che si facciano gruppi di massimo 7 bimbi, gruppi fissi per tutta la settimana;

– ogni gruppo deve essere accompagnato dallo stesso adulto maggiorenne per tutta la settimana;

– i bambini devono giocare a due metri di distanza e non possono incrociarsi con altri gruppi di bambini dello stesso campo estivo;

Sempre per motivi di sicurezza vi sono inoltre molte limitazioni sull’uso di oggetti comuni e sulle attività.

Questo tipo di attività non è Estate Ragazzi: sarebbe molto difficile per i bimbi; rimarrebbero praticamente esclusi gli animatori; sarebbe necessaria la presenza di adulti molto preparati e in numero significativo.

Siamo molto dispiaciuti di non poter far vivere ad animatori e bimbi questa esperienza, ma quest’anno ER non si riesce proprio a organizzare.

Se dopo l’8 giugno le regole lo permetteranno speriamo di poter proporre come parrocchia qualche momento di ritrovo sia per i bambini delle elementari (con la collaborazione dei genitori), sia per i ragazzi delle medie e delle superiori.

Vi informeremo su tutte le proposte che riusciremo a realizzare.

Sentiamo molto la mancanza del tempo speciale che è ogni anno ER e ci dispiace di non poter dare alle famiglie un sostegno in questo tempo così complesso.

Un caro saluto a tutti,

don Angelo, Paola, Giovanna e tutta la equipe di Estate Ragazzi.